Come Doniamo:
Compra Una, Dona Una

Ogni volta che qualcuno come te effettua un acquisto, doniamo una Ruby Cup a una ragazza o a una donna che non ha accesso a prodotti per il ciclo mestruale. Questo semplice atto di donazione è può davvero trasformare la vita di una giovane donna. Come te, anche lei potrá godere fino a 10 anni di cicli mestruali sicuri, convenienti e senza complicazioni.

Non importa se acquisti la tua coppetta online, offline, con noi o con un rivenditore Ruby Cup, la promessa Compra Una, Dona Una verrá sempre e in ogni caso onorata.


E non finisce qui.

Rompere i Tabù Costruendo Fiducia

In molti paesi, le mestruazioni sono ancora considerate un argomento tabù, off-limits. Ciò significa che molte ragazze iniziano ad avere il ciclo mestruale senza sapere cosa stia succedendo al loro corpo o con chi parlarne.

Con Ruby Cup stai donando molto di piú che una semplice coppetta. Stai offrendo a donne e ragazze l'accesso a laboratori educativi e tutoraggio, dove impareranno a conoscere la cura mestruale, la salute riproduttiva e come utilizzare la loro nuova coppetta.

Con l'aiuto dei nostri partner, abbiamo creato un curriculum completo, un manuale per le formatrici e altre risorse didattiche per migliorare il successo dei nostri programmi di distribuzione e istruzione.

L'istruzione che aiutiamo a fornire distrugge le convinzioni pericolose e obsolete sul corpo femminile e consente alle donne e alle ragazze di prendere decisioni sicure e informate sulla loro salute. Ogni donna ha il diritto di ricevere queste informazioni essenziali e la tua donazione le aiuterà a ottenerle.

Supporto Continuo

Non è mai stato il nostro obiettivo semplicemente donare coppette e poi darci una pacca sulla spalla per un lavoro ben fatto. Per noi è fondamentale che ogni donazione sia sempre accompagnata da istruzione e supporto continuo. A tal fine, lavoriamo a stretto contatto con i nostri partner per fornire supporto sotto forma di visite, follow-up, tutoraggio e il programma “Campionesse Ruby Cup“, che aiuta a sostenere le nostre ragazze mentre imparano a usare la coppa.

Dove Doniamo

La missione Compra Una, Dona Una di Ruby Cup è iniziata nel 2012, donando coppette mestruali a studentesse dell'Africa orientale. Meno di dieci anni dopo, siamo orgogliosi di dire che il programma Compra Una, Dona Una ha donato piú di 100.000 coppette in 13 paesi in tutto il mondo.

Perché doniamo: il nostro impatto

In Ruby Cup diamo valore alla responsabilità e alla trasparenza. Ecco perché pubblichiamo rapporti sull'impatto sociale e ambientale del nostro lavoro e i risultati che grazie a te abbiamo potuto raggiungere.
Sosteniamo inoltre l'uguaglianza di genere e l'empowerment.
I nostri partner riferiscono che l'80-96% delle ragazze che hanno ricevuto una Ruby Cup continuerà a usarla.


“Campionesse Ruby Cup” in Malawi: come aiutiamo le ragazze ad acquisire capacità di leadership e fiducia in loro stesse

Nel distretto di Zomba, nel sud del Malawi, il nostro partner PCI Malawi ha formato un gruppo di mentori ed educatrici, che vengono chiamate  "champions" (campionesse). Quest’ultime sono ragazze adolescenti che già usano una Ruby Cup e che restano a disposizione delle altre donne della comunitá per aiutarle nel loro nuovo percorso con la coppetta.  In questo modo, le campionesse Ruby Cup costituiscono un porto sicuro per la comunità in cui le ragazze possono andare per risolvere qualsiasi dubbio.


Il programma delle campionesse Ruby Cup ha dimostrato che non sono solo le nuove utenti della coppetta a trarre vantaggio dall'avere sempre a disposizione un’esperta da consultare, ma anche le campionesse stesse, che costruiscono fiducia con il proprio corpo e con il ruolo all'interno della loro comunità. Una campionessa ci ha menzionato per esempio l'orgoglio e la gratificazione che prova nell'essere il membro della comunità consultato ogni volta che una ragazza o una donna adulta ha domande sulle mestruazioni. Un’ altra campionessa ha espresso quanto si senta onorata di essere vista come un modello da seguire.

Kit mestruali in Kenya: come alleviare l'onere finanziario di costosi prodotti mestruali consente alle ragazze di non perdere giorni di scuola

Benter Oyugi vive a Nairobi, in Kenya, e ha trascorso tutta la sua vita nello Slum di Mathare. È stata una delle prime beneficiarie dei kit mestruali distribuiti attraverso il programma di gestione della salute mestruale gestito da Ruby Cup e Femme International nel 2012.

Quando Benter era una neonata, suo padre morì, lasciando la sua famiglia in una situazione finanziaria molto difficile. Il reddito medio giornaliero per un lavoratore non qualificato in Kenya è di circa 1 dollaro. Un pacchetto di assorbenti, in media, costa 0,80 dollari. Questo crea ogni mese un enorme onere finanziario per migliaia di ragazze, donne e famiglie di questa regione e rappresenta una grande sfida in particolar modo per le ragazze come Benter, che provengono da famiglie con un solo reddito.

La costante paura di non avere abbastanza soldi per il prossimo pacchetto di assorbenti era molto stressante per Benter. Ci dice:

“Prima, le mestruazioni erano qualcosa di cui non volevo nemmeno sentir nominare. Ogni mese avevo così tanti problemi. Mi domandavo per esempio “dove prenderò i soldi per gli assorbenti?” A volte sono stata costretta a restare a casa a causa delle mestruazioni, non ero in grado di poter uscire e fare quello che facevano i miei amici ".


Come tante ragazze che vivono nel continente africano, Benter ha lottato ogni mese per gestire le conseguenze della mancanza di prodotti per la salute mestruale. Quando la sua famiglia non poteva permettersi un pacchetto di assorbenti, preferiva stare a casa piuttosto che andare a scuola e rischiare l'umiliante esperienza di sanguinare sulla sua uniforme scolastica.

L'UNESCO stima che una studentessa su 10 in Africa perde giorni di scuola o la abbandona del tutto a causa del ciclo.

Benter ha avuto la fortuna di ricevere in regalo una Ruby Cup e un kit mestruale che hanno cambiato la sua vita. Mentre prima ogni mese aveva paura del ciclo mestruale, l'uso di una coppetta mestruale le ha permesso di rimanere a scuola e non abbandonare la sua istruzione. Benter ora lavora come educatrice sulla salute mestruale, insegnando alle ragazze una soluzione sostenibile per una gestione sicura della salute mestruale.

Come combattiamo la tradizione del Chhaupadi in Nepal: i nostri laboratori educativi aiutano le ragazze ad acquisire fiducia nel proprio corpo e ad integrarsi nella società

Il Chhaupadi è una forma di tabù mestruale che proibisce alle donne e alle ragazze indù di partecipare alle normali attività familiari durante le mestruazioni, in quanto considerate "impure". Questa pratica è particolarmente diffusa nel Nepal occidentale e il nostro partner ONG Be Artsy associa l’esistenza di questa tradizione alla mancanza di educazione sulla salute sessuale e mestruale in quella regione.

Per sostenere la lotta di Be Artsy per normalizzare le mestruazioni e abbattere i tabù sociali, ci siamo unito al loro programma il cui obiettivo é quello di combattere il Chhaupadi e fornire alle ragazze nepalesi l'accesso a prodotti per la cura mestruale sicuri.

Il programma prevede quattro fasi in cui:

1) Realizziamo laboratori di educazione sessuale per adolescenti sia maschi che femmine nelle scuole locali.

2) Realizziamo laboratori educativi per tutte le donne della comunità mirate su pratiche sanitarie mestruali sane e igieniche.

3) Doniamo le Ruby Cups e forniamo supporto su come usarle e mantenerle.

4) Ospitiamo laboratori di fotografia partecipativa per aiutare le ragazze a usare l'arte per esprimere e mostrare come si sentono riguardo alle mestruazioni e alla tradizione del Chhaupadi.

A seguito di questi seminari educativi, molte partecipanti hanno espresso un maggiore senso di fiducia in sé stesse e nel proprio corpo che deriva da una migliore comprensione dei processi biologici che guidano il ciclo mestruale. Molte ragazze si sono sentite piú a loro agio e in grado di aiutare altre ragazze della comunità a capire il proprio corpo senza nessun tipo di imbarazzo.

Le partecipanti che hanno ricevuto le Ruby Cups hanno riferito diversi modi in cui il Chhaupadi è cambiato per loro da quando usano la coppetta: poiché la coppetta mestruale raccoglie il loro sangue,  le ragazze sono considerate pulite, e quindi molte di loro sono ora autorizzate a dormire in casa, mangiare verdure e bere latte.

La cosa più entusiasmante di tutte, é sapare che i nostri laboratori e donazioni sono veramente effettivi: BeArtsy ci ha infatti confermato che il 93,5% delle destinatarie delle donazioni sta ancora usando le loro Ruby Cups. 

Cambiare le convinzioni profondamente radicate sulle mestruazioni richiede tempo e implica necessariamente la condivisione delle conoscenze al fine di fornire un'educazione sessuale e sanitaria completa non solo a coloro che hanno le mestruazioni, ma all'intera comunità. Solo quando le intere comunità saranno in grado di comprendere appieno cosa significa avere un ciclo mestruale e come gestirlo, otterremo finalmente la normalizzazione delle mestruazioni, lo scioglimento dei tabù mestruali e il vero progresso nella salute e nel benessere delle donne.

Se vuoi unirti alla nostra rivoluzione, passa a una Ruby Cup ora!